La prima lettera di Giovanni manca di saluto, introduzione personale, e chiusura, quindi il suo stile sembra più quello di un trattato o di un sermone (Thompson, 2011). Tuttavia, mostra pur sempre caratteristiche epistolari, essendo diretta a una congregazione, della quale affronta i problemi.

Vedremo come il consenso accademico affermi che l’occasione per questa epistola risieda in una primordiale forma di gnosticismo (Stott, 1988; Harris, 2003) e come recenti ricerche abbiano invece messo in discussione tale teoria (Griffith 1997; 1998).

Lo scopo dell’epistola sarà valutato confrontando il Test della Vita con il Test della Comunione, e discutendo la presunta natura polemica della lettera.

Leggi tutto